Perchè Marão?


…ma quando si sa che Marão significa Casa Grande le cose assumono il loro vero aspetto, e il viaggiatore sa che non si tratterà solo di attraversare una montagna, bensì di entrare in una casa…

 

La citazione è presa dal libro “Viaggio in Portogallo” di Josè Saramago, prezioso e dettagliato resoconto itinerante, letto tempo fa in attesa di andare per la prima volta in terra lusofona.

Mi è sempre piaciuto immaginare, ma anche sperare, di andare a vivere in una casa grande abitata da tante persone. E così quando si è trattato di creare una rivista on-line, espressamente dedicata a tutti coloro che hanno scelto il Portogallo per viverci, per visitarlo o per approfondire la conoscenza della cultura lusofona, questo concetto mi è tornato prepotentemente alla mente e mi è sembrato che “Effetto Marão potesse essere il titolo giusto per racchiudere in sé il senso, e quindi l’effetto, del vivere insieme in un luogo che non è il nostro ma che ci accoglie, come in una casa grande appunto.

Le case poi, oltre ad ospitarci, ci rappresentano e sintetizzano la nostra storia, le origini, le  tradizioni, le abitudini, le aspirazioni che hanno fatto di noi quello che siamo; sono il luogo in cui accogliere parenti, amici e quanti vogliano conoscere più a fondo il padrone di casa. Esattamente come la terra portoghese fa con noi stranieri alla ricerca dell’anima dei luoghi che ci hanno affascinato al punto da portarci a decidere di venire a viverci.

Sta ora a noi, che realizziamo questa rivista, ma anche voi, che ci leggete, costruire e perlustrare questa “Casa Grande” che non si limita quindi solo ad una zona montuosa del Nord ma comprende tutto il Portogallo, la sua anima e il senso della nostra testata.

La Casa Grande si trasforma così in un’emozione sempre nuova, come quando si accede ad una stanza sconosciuta e se ne ammirano mobili e soprammobili o quando si scostano le tende per guardare fuori e lontano. Una grande casa portoghese in cui poter apprezzare usi e abitudini di chi ci vive, da cui uscire per sperimentare, confrontarsi e integrarsi, in cui ritornare per condividere il proprio personale viaggio, in Portogallo, che inizia qui!

Angela Macaluso

A chi volesse approfondire, consiglio di navigare nel sito, entrare nella rubrica “Traducendo s’impara” e leggere qualche riga in più, sia in italiano sia in portoghese, del passaggio in cui Josè Saramago parla del significato del termine Marão.

Precedente Un pomeriggio al Parco
Prossimo Un Incontro (Im)Possibile